Bologna FC, Curva Giacomo Bulgarelli Bologna, 12 Maggio Manca una sola giornata alla fine del Campionato di serie A e già impazzano le polemiche per il prossimo anno. La società del Bologna FC è divisa e tale divisione la si riscontra pure nei tifosi e nella città intera. L’allenatore Colomba sembra essere nella posizione migliore di tutte. Ha problemi solo con i critici ma la squadra e la società lo adorano.

I Menarini invece hanno problemi con chi afferma: ‘Meritiamo di più’ e critica pesantemente la stagione del Bologna. In effetti tale richiesta potrebbe anche essere legittima. Una squadra di calcio non dovrebbe lottare solo per la salvezza. Questo può capitare un anno, magari il primo in cui si è passati da una categoria ad un’altra e bisogno prendere il ritmo e abituarsi alla novità, si può sopportare che si giochi solo per la salvezza se ci sono altri problemi ma dopo un po’ ci si stufa e si inizia a pretendere qualcosa di meglio. Nessuna impresa lotta per il pareggio. Chiunque vuole guadagnare e di conseguenza vincere.

[ad#Juice 160 x 600] Di certo forse è chiedere troppo nel pretendere che il Bologna vinca lo scudetto però che almeno arrivi in zona per disputare qualche preliminare…chissà forse anche quelli di Europa League.

Colomba, Menarini, giocatori e tifosi sembrano scontenti e divisi ma alla fine sono uniti nello stesso sentimento. Ciascuno di questi attori guardandosi un po’ attorno potrebbe scoprire che il sentimento è comune. Tutti vogliono la stessa cosa. Vogliono di più.

Allenatore e squadra cercano nuove motivazioni e gratificazioni. I tifosi vogliono soddisfazioni. Dopo anni di sofferenze alla fine dei conti il Bologna di Menarini, si è salvato per un soffio l’anno scorso ed è divenuto salvo con un turno di anticipo quest’anno. Chiedere di più sembrerebbe lecito.

Si vuole che il Bologna non si rassegni, si spera nei due fantomatici investitori tanto pubblicizzati fino a poco fa. Si spera che arrivi nuovo ossigeno per far si che il morale torni a livelli accettabili e che la spinta e la voglia di battagliare si riaccendano.

Nessuno vuole Moggi.

Si chiede una atmosfera migliore che attiri le persone giuste. Imprenditori ce ne sarebbero: si parla infatti di Segafredo, la Serenissima Cir di Sassuolo, Gamboli della Meliconi; serve solo un po’ di miele per attirare le api.

Nulla di ufficiale ma forse qualche fiore per il miele inizia a sbocciare. Pare che lo sponsor della prossima stagione sia Carisbo cosi come era già stato durante le ere di Gazzoni e Cazzola.

Le trattative sono in atto. La società è in vendita da sempre. I nuovi acquirenti potrebbero essere nell’aria. Ogni strada rimane aperta ed ogni settimana è buona.

Quello che è certo che di chiunque si tratti non si deve scordare che TUTTI VOGLIONO DI PIU’.

Alessandra Solmi

[ad#Cpx 300 x 250]