Bologna, 10 Maggio Nella domenica dedicata alla Festa della Mamma la Fortitudo Bologna ha fatto un grandissimo regalo a tutte le tifose che esse siano mamme, neo mamme o che lo diventino in futuro.

La squadra del coach Finelli si è aggiudicata Gara 1 delle Semifinali di Play Off battendo il Gira di Ozzano per 95 a 72.

Il PalaDozza era veramente caldissimo. Tifo alle stelle. Tutti volevano sostenere la propria squadra al meglio. Si disputava infatti il terzo anno di un derby antico e ritrovato dopo la discesa in A Dilettanti.

Dopo il primo momento di silenzio in onore della tragica scomparsa del figlio dell’arbitro bolognese Alessandro Tirozzi, al quale è andato l’abbraccio virtuale di tutti i presenti e la dedica della vittoria del Derby da parte della Fortitudo, è scoppiata la bagarre a suon di incitamenti.

[ad#Juice Overlay][ad#Juice 160 x 600]La partita ha avuto così inizio e si è svolta una vera ‘guerra’ all’ultimo sangue nonostante il divario mostrato dal risultato finale non lasci intendere ciò. Il Gira Ozzano ha messo in campo la sua proverbiale cattiveria agonistica. Il Coach Stefano Salieri ha provato in tutti i modi a portare a casa il risultato.

Nel primo quarto al 2/2 dalla linea di Davide Lamma ha risposto il 2+1 di Diviach per il sorpasso Gira, ma Micevic con due triple consecutive ha lanciato la Effe sull’8-3, costringendo così Salieri a spendere il primo time out. Battaglia dopo battaglia e strategia dopo strategia si arriva così alla fine con il risultato di 33 a 13.

Nel secondo quarto segna subito Perego, provando a svegliare i suoi, mentre Gigena da terra commette un antisportivo che consente a Diviach di infilare i due liberi e a Ozzano di rimettere in campo il pallone, trovando ancora un canestro di Perego (10) e un break da 6-0. Un gran recupero con assolo in contropiede di Lamma rimette immediatamente in carreggiata la Effe, con una scarica rabbiosa di Gigena che infila la tripla, segna in taglio su assist di Lamma, quindi recupera un pallone e serve a rimorchio Quaglia per il 42-21. Il finale di quarto è caratterizzato solo dai liberi di Prandin e Casella, complici i secondi falli di Lamma e Malaventura si arriva così al 54-37.

La battaglia continua. I giocatori in campo danno il massimo e i tifosi apprezzano lo spettacolo. I coach le provano tutte e poi negli ultimi 4’ allentano la tensione ed iniziano a pensare a Gara 2 che si disputerà sabato prossimo, 15 Maggio, ad Ozzano.

Al suono della sirena finale esplode la gioia. I tifosi fortitudini cantano ‘ Vi vogliamo così’ per ringraziare la squadra e l’ottima prestazione data . Viene sventolato anche il cartellone con ‘Orgoglio Fortitudo’. Un plus positivo per i giocatori che continuano ad avere problemi con la società e a non percepire, come dovuto, gli stipendi nei tempi regolari.

Nella conferenza stampa, Alex Finelli, dice che il gruppo ha fatto un’ottima prova, si complimenta con tutti i suoi ragazzi ma lascia pochissimo tempo ai festeggiamenti in quanto bisogna già pensare a preparare Gara 2.

Un appuntamento importante per tutti gli appassionati e soprattutto per i tifosi che aspetteranno con impazienza che arrivi sabato.

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Cpx 300 x 250]