MILANO, 8 MAGGIO – La speculazione continua a mordere le Borse mondiali e l’Europa in particolare. Anche l’ultima seduta della settimana si è chiusa con un pesante passivo, che è maturato nelle ultime ore di contrattazione. Dopo un avvio al ribasso, ma senza scossoni, le piazze del Vecchio Continente hanno accumulato in pochi minuti pesanti perdite dopo l’apertura negativa di Wall Street (che avrebbe poi chiuso in territorio negativo: Dow Jones meno 1,34% a 10.379,00 punti, Nasdaq a meno 2,33% a 2.265,64 punti). In chiusura, le Borse europee hanno bruciato altri 183 miliardi di capitalizzazione. L’indice europeo Dj Stoxx 600, che rappresenta l’andamento dei principali titoli quotati, ha perso il 3,94% per cento. Di conseguenza, i listini nelle ultime quattro sedute hanno bruciato quasi 440 miliardi. Le piazze europee hanno mandato in fumo 140 miliardi nella seduta di martedì, 46 miliardi mercoledì e 71 ieri che, sommati ai 183 di oggi, portano il conto a 440 miliardi. (Repubblica)

Totti: “Mai stato razzista”

[ad#Juice 120 x 60]Arriva anche dal presidente della Repubblica la condanna del fallo commesso dal capitano della Roma nei confronti di Balotelli (“Un atto inconsulto”). Interviene il presidente della Figc: “Concordo con il Capo dello Stato”. Intanto continua il botta e risposta tra i due giocatori. Totti si scusa ma replica: “Mi ha detto che sono finito e ha offeso Roma. Ma non sono mai stato razzista”. L’interista lo aveva accusato: “Mi ha detto ‘negro di m…'” (Repubblica)

Vince Cameron ma senza maggioranza

LONDRA – I Conservatori di David Cameron hanno vinto le elezioni politiche in Gran Bretagna, ma non è ancora possibile dire chi e come riuscirà a formare il nuovo esecutivo. Cameron legge nel voto la richiesta di “una nuova leadership per il paese”. Il premier uscente annuncia che farà “di tutto per formare un governo forte e stabile”. E per questo chiede ai liberaldemocratici di raggiungere un accordo per la formazione di un governo “forte e stabile” che possa “rassicurare i mercati internazionali”. Stasera inizieranno i primi colloqui tra Conservatori e Liberaldemocratici britannici, ha reso noto la Bbc citando una fonte dei Tories, secondo la quale in questa prima fase i contatti si svolgeranno per telefono. (Repubblica)

Rassegna Stampa

[ad#Cpx 300 x 250] [ad#Juice 300 x 250]