Bologna, 29 aprileIl Senato Accademico ha approvato stamane il nuovo assetto dell’Alma Mater, ed ha sancito oltre a una diminuzione dei corsi, un aumento per quelli a numero chiuso.

In particolare, i nuovi corsi con prova di ingresso riguarderanno le lauree magistrali di Farmacia a Bologna e Farmacia a Rimini (280 e 140 rispettivamente le matricole ammesse), Chimica e tecnologie farmaceutiche (160), la laurea triennale in Scienze biologiche (300) e quella in Servizio sociale (150). Saranno dunque 45 i corsi a numero chiuso: 24 a livello nazionale e 21 stabiliti in ambito locale.

Aumentano anche i corsi in inglese. Per il prossimo anno accademico verranno attivati due corsi istituiti dalla Facoltà di Economia: «Business and economics», prima laurea internazionale di primo livello dell’Ateneo, e la laurea magistrale in «Quantitative finance». Novità anche per la sede di Ravenna, dove verrà attivata la laurea magistrale «Science for the conservation-restoration of cultural heritage», mentre nell’ambito della laurea magistrale in Ingegneria delle telecomunicazioni sarà attivo un nuovo percorso di studi interamente in inglese: «Communication networks, systems and services».

Teo Meriggi

[ad#Juice Overlay][ad#Zanox Banner][ad#Edintorni Banner]