IMOLA, 27 APRILE – Un ordigno artigianale è stato lasciato tra la saracinesca e la vetrina di un laboratorio di tatuaggi in via Cairoli a Imola, in pieno centro storico. Ad accorgersi della bomba è stato questo pomeriggio il titolare, un ex-esponente di Forza Nuova, che era in compagnia della moglie e del figlio piccolo, quando ha visto una miccia bruciacchiata. Il negozio era chiuso da sabato sera. Dopo aver transennato la strada e vietato il transito a mezzi e pedoni, gli artificieri della polizia del nucleo di Bologna hanno messo in sicurezza la vetrina di ‘Cherry Tattoo’, il cui proprietario ha affermato di non aver mai subito intimidazioni o minacce legate alla sua attività lavorativa.

Carolina Braina

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Zanox 300 x 250]

[ad#Juice Overlay]