BOLOGNA, 25 APRILE – LA Virtus Canadian Solar scenderà in campo alla ricerca di una prestazione che possa parzialmente cancellare la figuraccia di mercoledì a Pesaro. Oggi alla Futurshow Station (Diretta Web ore 18,15) arriva la Vanoli Cremona, una squadra invischiata fino al collo nella lotta per non retrocedere in LegaDue, in un incontro che si preannuncia infuocato dato che una sconfitta per entrambe le formazioni potrebbe voler dire gettare alle ortiche un’intera stagione.

I lombardi rischiano di perdere ulteriore strada dalla Carife Ferrara che oggi le è oggettivamente superiore sul piano tecnico, la V nera, invece, ha un incontro in più sulle spalle avendo anticipato la tredicesima di ritorno proprio a Pesaro e, dopo un campionato di media-alta classifica, ora non può permettersi ulteriori passi falsi, pena scivolare nelle retrovie della zona playoff. Per il terzo posto finale servono almeno due vittorie, una deve essere quella di oggi mentre l’altra deve arrivare tra la trasferta di Roma, in programma tra quindici giorni, e l’ultimo incontro impossibile in casa con Siena.

Fino a qui Petteri Koponen era riuscito a nascondere quella che forse è stata la vera piaga del quintetto Virtus: un reparto di esterni che non ha mai garantito le opportune condizioni di gioco perché si sviluppi completamente il sistema che porta il marchio di fabbrica di Lino Lardo. In campo Andre Collins e Dusan Vukcevic faticano a convivere coach Lardo in quanto non hanno la necessaria intensità difensiva, con Prato si perde pericolosità dal perimetro mentre Moss, dopo il lungo periodo di stop provocato da una noiosa borsite, non è più riuscito a ritrovare la giusta condizione fisica, complice anche la sfortuna che ha continuato a bersagliarlo con qualche acciacco.

Redazione Sportiva

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Zanox 300 x 250]

[ad#Juice Overlay][ad#Juice PopUnder2]