BOLOGNA, 22 APRParlerà anche un po’ di bolognese la prima missione su Marte, grazie al contributo dell’Università di Bologna e del gruppo Coswell – azienda nostrana specializzata in prodotti cosmetici e per il benessere della persona – che hanno ricevuto l’incarico di monitorare lo stato di salute dell’equipaggio che sbarcherà sul pianeta rosso.

A partire dall’esperimento russo-europeo chiamato MARS550 – di cui Coswell è peraltro sponsor – cioè la lunga fase preparatoria al viaggio che cercherà di simulare in tutto e per tutto la spedizione su Marte.

Da fine marzo a Mosca, i sei membri della spedizione sono rinchiusi in un abitacolo in cui sono state riprodotte fedelmente le condizioni, estremamente dure, in cui essi dovranno vivere per tutta la durata della loro missione spaziale. La simulazione durerà quasi due anni, 520 giorni.

L’Università di Bologna è interessata in particolare al monitoraggio continuo dello stato psicofisico delle persone che compongono l’equipaggio, mentre Coswell fornirà loro tutti i prodotti (perlopiù erboristici) necessari al benessere e all’igiene del corpo.

Sara Deriu

[ad#Juice Overlay][ad#Juice Banner]