BOLOGNA, 21 APR. – Dopo aver vinto la partita contro Riva del Garda per 103 a 55 la Fortitudo Bologna si appresta a giocare, domenica 25 Aprile, la prima partita dei play off contro la Nobili SBS Castelletto.

Prima di tale evento però vi è una lunga settimana di passione. La preparazione della gara è molto importante soprattutto per una squadra che vuole arrivare nuovamente ai fasti di un tempo.

Il coach Finelli fa di tutto per motivare il team e per prepararlo a un momento importantissimo nel quale si decide il futuro. In una intervista rilasciata dopo la partita di domenica, il coach, non parla della gara appena superata brillantemente, ma la sua testa è già orientata in avanti. ‘Il prossimo percorso è quello che aspettiamo ardentemente dall’inizio della stagione èd è il percorso che ci porta a raggiungere i nostri obiettivi.’ Queste le prime parole. Poi dopo aver elencato i giocatori recuperati dagli infortuni continua dicendo: “Quello a cui pensiamo è arrivare nelle migliori condizioni al 25 Aprile perché da li può iniziare un periodo particolarmente lungo. Tutti quanti: squadra, staff, pubblico… dobbiamo indossare l’abito per i play off che prevede una formula ancora più lunga rispetto ai play off si Serie A a cui il tifoso fortitudino è abituato.

C’è quindi l’auspicio di un lavoro collettivo. Lavoro che coinvolge gli stessi tifosi ritenuti ovviamente importantissimi per tenere alto il morale e la motivazione di ciascun giocatore. C’è da dire, però, che i tifosi fortitudo hanno sempre dimostrato un grandissimo e bellissimo attaccamento alla propria squadra seguendola ovunque anche per partite di scarsa rilevanza.

Per arrivare a domenica, la strada sembra essere tutta in salita anche per un altro motivo. Il team deve essere bravo, ancora una volta, ad isolarsi da ciò che si potrebbe scatenare in Piazza Azzarita e concentrarsi solo sulla preparazione della sfida contro i piemontesi.

I problemi potrebbero derivare, infatti, dalla giornata di domani in quanto scade il termine fissato dal Comune entro il quale Sacrati deve o pagare il debito di 6,4 milioni di euro oppure fornire ottime garanzie per rateizzarlo e spalmarlo su cinque anni.

Alessandra Solmi

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]