Edmondo Berselli Bologna, 14 aprileAmici, parenti e semplici cittadini hanno gremito oggi il duomo di Modena, per il funerale di Edmondo Berselli, politologo ed editorialista del gruppo l’Espresso. Scomparso domenica scorsa a 59 anni dopo una lunga malattia. L’amico don Filippo Di Giacomo, ha ricordato il giornalista con queste parole:”Edmondo ci ha dimostrato come un cristiano sa vivere e sa morire”.

Alla cerimonia funebre erano presenti anche Luca Cordero di Montezemolo, la numero uno di Confindustria Emilia-Romagna Anna Maria Artoni, il sindaco di Modena Giorgio Pighi e Stefania Zanni, primo cittadino di Campogalliano, città natale del giornalista.

Edmondo Berselli aveva iniziato come correttore di bozze alla casa editrice bolognese Il Mulino nel 1976 per poi diventarne direttore editoriale. Come editorialista l’aveva scoperto nel 1988 Il Resto del Carlino. Poi era passato al Messaggero, alla Stampa, al Sole 24 Ore, infine al gruppo Espresso.

Teo Meriggi

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay][ad#Juice PopUnder1]