Bologna, al via il piano antigraffitiBOLOGNA, 12 APR. – Da oggi riparte il piano anti-graffiti targato Cancellieri, precedentemente iniziato da Delbono e poi interrotto. La prima zona di Bologna è il Quadrilatero. L’Associazione dei Commercianti – ASCOM – comincerà a pulire le saracinesche di Via Caprarie e Via Orefici, poi l’intervento si sposterà in Via Clavature e su Palazzo dei Banchi, quello che ospita il Pavaglione.

Per il piano anti-graffiti i finanziamenti stanziati ai tempi di Delbono ammontavano a 160mila euro, ed oggi gli stessi unitamente al piano, sono stati messi a punto dal Commissario Anna Maria Cancellieri insieme a “Bologna Civitas”, il gruppo di lavoro che vede come interlocutori del Comune la Camera di Commercio, le Fondazioni Bancarie, le Soprintendenze e l’Università.

Il Commissario, con riferimento al rapporto con l’Università, spiega che in questa lotta alle scritte selvagge sui muri ” c’è la volontà di coinvolgere gli studenti, una risorsa di questa città.

Daniela Giannuzzi