Exit Poll Emilia Romagna: Prodi e Errani sorridenti in attesa dei primi risultatiBOLOGNA, 29 MAR. – “Impossibile raggiungere il risultato del 2005 ci trovavamo in un’altra era politica” con queste parole esordisce il governatore e candidato del Pd Vasco Errani a chi gli chiede un pronostico sull’andamento del voto di domenica e lunedì e su quale risultato ritenesse positivo Errani ha risposto: “Ci sono le condizioni per ottenere un buon risultato, ma non faccio numeri”, successivamente commentando il caso Delbono il governatore:” Io mi assumo tutte le responsabilità politiche che sono in capo al presidente della Regione, ma bisogna distinguere tra responsabilità personali e politiche. Se le responsabilità personali verranno accertate, la Regione farà la sua parte, la vicenda rappresenta sicuramente un fatto pesante, ma mi auguro che i cittadini abbiano la capacità di giudicarci sul lavoro che abbiamo fatto”. Sull’astensionismo il governatore si è detto sicuro della tradizionale partecipazione degli emilianoromagnoli al voto e fa un appello: “ noi vogliamo lavorare per fare della Regione il motore di questo Paese senza mai rinunciare alla solidarietà, mentre il centrodestra ha investito sulla paura e ha parlato alla pancia degli elettori”, sul rischio di ricorsi sulla sua elezione (Errani sarebbe eletto per il terzo mandato) “C’è una sentenza della Corte di Cassazione a sezioni riunite che ha stabilito che la legge del 2004 non è retroattiva. E poi io ho accettato una richiesta del Partito democratico e dalla coalizione, non ho certo puntato i piedi per essere ricandidato. Non sono un mestierante. Per guidare la Regione ci vuole passione e un progetto: noi l’abbiamo”.

Paolo Pizzonia