Attentato terroristico alle stazioni metropolitane di Mosca: vigili del fuoco in azioneMOSCA, 29 MAR.Due attentati in sequenza, a mezz’ora l’uno dall’altro, hanno devastato questa mattina all’ ora di punta lla metropolitana di Mosca. Almeno 37 le vettime nelle due esplosioni e 18 feriti secondo quanto rende noto Cnn Russia.

La prima deflagrazione si e’ verificata alle 7.56 (le 5.36 in Italia) alla stazione della metropolitana della Lubyanka, proprio in corrispondenza della sede dei servizi di sicurezza federali dell’Fsb, che era del Kgb: 25 i morti in questo attentato, sia all’interno della seconda carrozza di un treno a una delle piattaforme, che fra i passeggeri in attesa. La seconda esplosione, alle 8.38, alla stazione di Park Kultury, dove 12 persone hanno perso la vita.

La procura generale russa ha ufficialmente aperto un’inchiesta per terrorismo in relazione ai due attentati di questa mattina nella metropolitana di Mosca. Secondo fonti inquirenti, sarebbe stato un kamikaze a portare a termine il secondo attentato alla fermata di Park Cultury. Benché nessuno abbia rivendicato al momento le esplosioni, si batte la pista di gruppi islamici del Caucaso settentrionale russo, dove Mosca sta combattendo una crescente rivolta di matrice fondamentalista.

Nel settembre del 2004, un attentatore suicida si era fatto esplodere all’ingresso della stazione della metropolitana di Mosca di Rizhaskaya, provocando la morte di almeno nove persone e il ferimento di oltre 50. Nel febbraio dello stesso anno, era stata una attentatrice donna ad azionare la sua cintura esplosiva su un vagone della metropolitana della capitale russa, fra le stazioni di Paveletskaya e Avtozavodskaya: il bilancio delle vittime era stato di 41 morti.

BOTgRedazione

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]