BOLOGNA, 8 FEBB. Un incendio si è sviluppato ieri in un appartamento, al sesto piano, di un condominio in Via Milano. Muore una donna disabile di 78. La donna viveva col figlio che, al momento dell’incendio, l’uomo era fuori casa. Con molta probabilità, la causa è da imputare ad un corto circuito.

L’incendio sarebbe avvenuto in camera da letto dove la signora si trovava. La signora Gianna Tonelli era, purtroppo, ammalata da tempo a causa di un ictus, che l’aveva costretta ad una immobilità fisica. La donna si spostava solo in carrozzella. Le fiamme sfortunatamente non le hanno permesso di potersi salvare.

[ad#Milionario Link 468 x 15]

Il suo corpo è rimasto carbonizzato. I vicini hanno riferito che la donna da anni, da quando era stata colpita da un ictus, non usciva più di casa. A dare l´allarme, alle 18 circa, è stato il vicino di casa preoccupato dall´odore acre del fumo che aveva già invaso il ballatoio dell´ultimo piano. Ha, quindi, chiamato il 113 e i Vigili del Fuoco. Sono intervenute cinque squadre dei Vigili del Fuoco. Nel condominio vivono 12 famiglie che sono state sgomberate. Sul luogo della disgrazia si e’ recato il Pm di turno, Giuseppe Di Giorgio, quest’ultimo oggi disporrà per l’autopsia. Purtroppo, per la signora non c´era già più niente da fare. I medici di Bologna Soccorso non hanno potuto prestarle alcuna cura.

L´edificio di mattoni rossi, apparentemente integro, è stato transennato e poi sgomberato per dar modo ai Vigili del Fuoco di verificarne la sicurezza. Le dodici famiglie residenti hanno lasciato via Milano, alcune su un pullman fatto venire apposta per trasferirsi a casa di amici e parenti o in albergo.

Una vicina di casa descrive la vittima: “Gianna non usciva mai di casa, non la vedevamo da moltissimo tempo, forse da anni, per via della sua malattia”.

Secondo gli abitanti della zona la signora, a causa dell´immobilità, godeva di un´assistenza domiciliare offerta dal Comune nell´orario dei pasti e per le piccole spese più urgenti. Il figlio infatti, lavora e pur abitando con lei, non riusciva a provvedere a tutto.

Rita A. Cirelli

[ad#Milionario 468 x 60]