BOLOGNA, 5 FEB. – Il tempo continua a scorrere inesorabilmente, ma dopo dodici giorni di Mariano Cologna ancora nessuna traccia. Le forze dell’ordine hanno preso la difficile decisione di interrompere, almeno momentaneamente, le ricerche. Ma la famiglia e gli amici non ci stanno, non può essere scomparso nel nulla, “non è assolutamente il tipo da sparire per cosi’ tanto tempo senza far sapere niente. Il suo rispetto verso noi e la sua famiglia e’ troppo grande, non avrebbe mai fatto una cosa del genere”, commenta un amico.

La mobilitazione da parte di donne e uomini che da tutta Italia si mettono a disposizione o semplicemente lasciano un messaggio di solidarietà, ha raggiunto su facebook quota 5mila e rotti.
Emergono tra l’altro, finalmente, alcune testimonianze. Un volontario del circolo anziani Foscherara di San Ruffillo ha dichiarato ai carabinieri d’aver visto Mariano quel lunedì, il 25 gennaio scorso, e di avergli servito un caffè intorno alle 14: tuta da ginnastica, zainetto blu e bici; l’anziano ha anche detto d’averlo visto stranito, in uno “stato confusionale”.

Una seconda testimonianza è quella fornita da un gruppo di muratori che lo avrebbe notato nei pressi della chiesa di Monte Calvo; infine un automobilista che dichiara d’averlo incrociato in via Madonna dei boschi, nel primo pomeriggio.

Sulla pagina del famoso social network dedicata alla sua scomparsa, dopo una settimana di ricerche a tappeto, nel corso della quale una vera e propria task force ha rastrellato in lungo e in largo tutta la zona della Croara, Ponticella, Parco dei Gessi senza rinvenire nemmeno un indizio, il tono della discussione in bacheca è cambiato sensibilmente. “Speriamo torni presto”, “Mariano torna a casa, i tuoi stanno soffrendo, hanno bisogno di te”, “faccio appello al tuo cuore di figlio, torna dai tuoi, non farli soffrire così”, “spero davvero che torni dicendo ‘tranquilli ragazzi, volevo solo starmene per conto mio per un pò'”.

Pare proprio che, al dodicesimo giorno di buio, le persone che si sono affezionate alla vicenda di Mariano vogliano stringersi nel pensiero che il 28enne stia bene, semplicemente lontano da casa. E sale così l’allerta anche nelle altre città.

Giuliana Sias