Discoteca AlcatrazMILANO 30 GENNAIO – Voleva difendere l’onore dell’amica dai volgari apprezzamenti di altri due ragazzi, e si è beccato due coltellate. E’ successo ieri notte davanti alla discoteca Alcatraz in via Valtellina, a Milano. I due aggressori sono stati arrestati con l’accusa di tentato omicidio, e la vittima, uno studente di Saronno, è ricoverata al Fatebenefratelli con prognosi riservata.

Secondo la ricostruzione dei militari del Nucleo Radiomobile, erano circa le 3 quando Angelo T., 25 anni, disoccupato, si è avvicinato a S., una studentessa romana fuorisede di 23 anni, rivolgendole pesanti complimenti. Daniele L, 22 anni, amico della ragazza, è intervenuto e tra i due giovani è scoppiata una lite condita da spintoni e manate.

Il diverbio è poi continuato all’esterno del locale, dove Angelo T., spalleggiato dall’amico Salvatore P., elettricista di 24 anni, ha aggredito Daniele con calci e pugni. Il ventiduenne ha ricevuto anche due colpi di arma da taglio, uno all’addome e uno all’emitorace destro, ed è caduto a terra perdendo molto sangue. L’amica, che ha visto tutta la scena, ha indicato agli addetti della Security i responsabili dell’aggressione, che sono stati prontamente fermati.

Poco dopo sono arrivati i carabinieri, che hanno condotto al carcere di S. Vittore Angelo e Salvatore, entrambi milanesi, incensurati, che vivono con i genitori. L’arma, forse un coltello, non è stata trovata e resta anche da chiarire chi di loro due abbia sferrato i colpi.

Mara Monfregola